Consigli per la lettura: educare alla parità di genere

Un libro può insegnare molto, soprattutto se letto insieme a un genitore o una figura di attaccamento o riferimento. Non è una questione d’età, non solo (ho visto ragazzi di 15, 16 anni che pregavano l’educatore di leggere qualcosa prima di andare a letto). Non è solo un modo per addormentarli. È il tempo dedicato, la cura, l’affetto che passa attraverso le parole e arriva dritto al cuore.

Leggi il seguito

Aperto come una ferita

Se si lavora con le persone, si lavora con la fragilità: è un dato di fatto. Il dolore fa parte dell’esperienza umana, una consapevolezza che tuttavia non lo rende in nessun modo più facile da affrontare e da gestire. Perchè anche l’educatore è fragile. Nasconde delle ferite, alcune più aperte di altre. Cosa possiamo fare quando il nostro dolore viene sollecitato prepotentemente da quello altrui?

Leggi il seguito